9 CONSIGLI PER SAPER SCEGLIERE UN CONDIZIONATORE:

I climatizzatori sono la soluzione più concreta per rinfrescarsi…l’estate sta arrivando, allora vogliamo darvi qualche consiglio per la scelta del vostro futuro condizionatore.

Come scegliere il condizionatore? Bisogna tenere conto di molteplici caratteristiche per valutare l’efficienza di un climatizzatore:

Le classi di efficienza energetica a freddo

Esse indicano il consumo elettrico dell’apparecchio e sono indicate nell’etichetta energetica che è divenuta obbligatoria per legge a partire dal 2004

I marchi di sicurezza e qualità

Più il dispositivo ha raccolto certificazioni maggiore è il costo, che però garantisce efficienza e risparmio. Alcuni esempi: Eurovent, ISO9001, ISO14001, CE

La capacità di raffreddamento

È espressa in Btu/h o in kW. Più questi valori sono alti, più l’impianto è potente.

Il consumo energetico

Va da sé che ad una maggiore capacità di raffreddamento corrisponde un maggiore consumo energetico. Per questo è meglio scegliere un prodotto che abbia una classe alta di consumo energetico. Ecco la scala:

AA: ottimo

A: buono

B: più di medio

C: medio

D: mediocre

E: basso

F: molto basso

G: pessimo

Le classi più alte (AA-A-B) solitamente hanno la tecnologia inverter, mentre spesso i condizionatori con tecnologia on-off non vanno al di sopra della classe C. A tal proposito occorre fare la distinzione tra queste due famiglie, i condizionatori d’aria on-off e quelli ad inverter. La tecnologia dei primi è molto semplice ed è meno costosa, ma ha un consumo elevato, perché il compressore, appena viene acceso l’apparecchio, va subito alla massima potenza e vi resta per poi fermarsi quando è stata raggiunta la temperatura impostata. Al contrario, i condizionatori ad inverter sono dotati di una tecnologia definita “modulante” che utilizza solo la potenza necessaria per raggiungere il valore di temperatura impostato.

La rumorosità

I climatizzatori portatili sono tendenzialmente più rumorosi di quelli fissi

Occhio ai fluidi refrigeranti

Occorre fare attenzione a non acquistare apparecchi che dopo pochi anni possono essere fuori legge. Per questo motivo bisogna controllare che contengano solo fluidi denominati R134, R407C e R410A.

La tecnologia inverter

Quando l’ambiente raggiunge la temperatura programmata, gli apparecchi dotati di questa funzione non si spengono ma continuano a funzionare per tenerla stabile. In questo modo viene ridotta al minimo la potenza del motore e si evitano bruschi cambiamenti di temperatura (max +/- 0,5°C).

Timer e termostato digitale

Consentono di programmare l’accensione e lo spegnimento dell’apparecchio anche in orari in cui non si è in casa.

Condizionatori mobili o fissi?

Quelli mobili o portatili, costano più di quelli fissi ma non hanno bisogno di essere installati da personale specializzato. Il loro utilizzo, però, richiede un maggiore dispendio energetico, perché per funzionare devono attingere ad aria calda all’esterno del locale in cui sono posti.

 

Se invece volete affidarvi a dei professionisti, contattateci vi forniremo un pacchetto chiavi in mano.

 

 

 

Vendita e Installazione di Climatizzatori e Caldaie a Roma

I Nostri Contatti

Numero Verde Gratuito: 800-343-343
Invia una Email a: commerciale@k2clima.it

I Nostri Social

AddEventListener x Contact Form: redirect a pagina di conferma invio modulo